domenica 20 novembre 2011

On 08:27 by Sa Defenza TM   No comments



http://www.zerohedge.com/news/mike-krieger-exposes-three-card-monti
 by Tyler Durden
tradutzioni de M. F.

La lunga giornata di Mario Monti

  

Questo non è il governo dei poteri forti. Mario Monti alza il volto dai fogli di appunti e si rivolge al Senato per rassicurare «totalmente» chi avesse ancora dei dubbi: dietro alla nascita dell’esecutivo non ci sono «complotti internazionali o poteri forti o superpotenze». C’è semmai la fiducia che gli ha voluto accordare il presidente della repubblica, che ha agito per il bene del Paese «con saggezza, perizia e senso dello Stato». (fonte >  www.rainews24.rai.it)

«Siamo grati al Washington Post, al The New York Times, al Time Magazine e ad altre pubblicazioni a grande tiratura i cui direttori hanno preso parte alle nostre riunioni ed hanno rispettato l’impegno alla riservatezza per quasi quarant’anni. Sarebbe stato per noi impossibile lo sviluppare il nostro piano per il mondo se in quegli anni fossimo stati sotto i riflettori del dominio pubblico, ma ora il mondo è più sofisticato e pronto a marciare verso un governo mondiale. La sovranità sopranazionale di una cerchia ristretta di intellettuali e di banchieri è certamente preferibile a quella auto-determinazione nazionale che è stata praticata nei secoli passati».

- David Rockefeller

«I gruppi di interessi che stanno dietro all’Amministrazione Bush, quali il CFR, la Trilateral Commission – fondata da Brzezinski per David Rockefeller – ed il Bilderberger Group, hanno predisposto ogni cosa e stanno procedendo alla concretizzazione, nei prossimi cinque anni, di una palese dittatura mondiale. Non stanno combattendo contro i terroristi, stanno combattendo contro i cittadini».

- Dottor Johannes B. Koeppl

«Il Cancelliere Angela Merkel ha detto che la Germania è pronta a cedere parte della propria sovranità per rinforzare l’euro e ripristinare la fiducia nella moneta comune... ‘La Germania, in questo contesto, riconosce il bisogno di mostrare ai mercati ed al pubblico mondiale che le nazioni dell’euro rimarranno insieme, che l’euro deve essere difeso, ma anche che siamo pronti a cedere un pezzettino di sovranità nazionale’, questo ha detto la Merkel. La Germania vuole un’Unione Europea forte ed un euro ‘a 17 Paesi membri che sia altrettanto forte e che ispiri fiducia sui mercati internazionali’».

- Bloomberg, articolo del 16 novembre 2011


Three Card Monti (1)

Proprio come in quell’imbroglio di gioco delle tre carte che da un mezzo millennio permette a dei truffatori coi loro tavolini agli angoli delle strade di sfilare il sudato denaro dalle tasche della gente, Grecia ed Italia – un tempo nazioni sovrane – sono state ora piazzate sotto la tutela di governi tecnocratici e si trovano nella fase finale del saccheggio.

È semplicemente triste vedere queste orgogliose nazioni, le cui storie formano il nucleo più profondo della civiltà occidentale, essere abbattute una dopo l’altra, ma quello che è ancora più nauseante è vedere i guru dei media ufficiali allineati e gli analisti di Wall Street e gli esperti finanziari, applaudire alla notizia perchè è indiscutibilmente un «bene per i mercati».

Per prima cosa, non serve un genio per rendersi conto che nell’attuale struttura economico-politica del mondo occidentale quelli che più fanno danno e casino sono quelli che più fanno carriera.

La ragione principale di tutto ciò risiede nel programma molto impegnativo di quelli che contano e che consiste nell’utilizzare la crisi per consolidare il proprio potere in un unico governo mondiale, guidato da un’unica Banca Centrale mondiale che emetta un’unica moneta mondiale.

Tutti quelli che per decenni ne hanno parlato, sono stati sempre tacciati di essere dei teorici cospirazionisti, ma se guardate a dove siamo arrivati oggi, dovreste essere addormentati per non accorgervi che i bravi ragazzi che comandano sono completamente ed assolutamente decisi a portare a termine un simile piano, per quanto malsano e svitato sembri. Questo è il motivo per il quale il programma procede nonostante le ripetute urla disperate dei cittadini che chiedono di fermarlo.

Diamo un occhio a Mario Monti, questo pacato dittatore che quelli che contano hanno messo a comandare gli italiani: è un membro del Bilderberg Group, è il presidente europeo della Trilateral Commission (un pensatoio creato da David Rockefeller nel 1973; rileggetevi ora la citazione di quel David Rockefeller, in testa all’articolo), ed è consigliere internazionale nientedimenoche della Goldman Sachs.

Questo pacato dittatore è stato messo lì in base ad un piano preciso. Chiunque in Italia, essendosi liberato di Berlusconi, pensi di aver vinto è meglio che ci ripensi: vi hanno tirato addosso la più grossa talpa, il più fidato amicone terrorista finanziario disponibile in circolazione e ve l’hanno messo lì, senza che ne aveste voce in capitolo. Anche per uno come me che queste cose se le aspetta, è disturbante il malo modo con il quale si sono fottuti (letterale nel testo, ndt) l’Italia.

Parlando di questo colpo di Stato silenzioso – ed omesso dalla stampa – ecco un piccolo contributo del mio amico Jared Dillian, del Daily Dirtnap, tratto dal suo odierno articolo:

«Così ho recentemente letto che l’Italia non avrebbe avuto elezioni a causa della ‘crisi dei mercati’ o qualcosa di simile – ed io sono l’ultimo che dovrebbe scriverne – dato che io conosco molto poco dei sistemi politici dei Paesi europei; per esempio, come si indice o non si indice un’elezione? Queste cose non hanno un calendario? Dunque, non so di cosa io stia parlando, ma sono preoccupato perchè Grecia ed Italia hanno scelto di non indire elezioni e di non scegliere i propri capi. La cosa mi preoccupa realmente. Non puoi usare la ‘crisi dei mercati’come scusa per non tenere delle elezioni. Anche se le elezioni richiedono tempo e sono incasinate e – cosa ancora più importante – non produrranno i risultati desiderati, questo è parte del ‘gioco’ della democrazia, e se si sospendono le elezioni con motivazioni simili, allora si possono sospendere le elezioni per qualsiasi motivo. Per esempio, se Mario Monti nascondesse una natura dittatoriale, avrebbero appena messo al potere ‘uno’ che non farà mai più tenere un’elezione. Dunque, questo è un pessimo precedente».


 
Quanto sopra è molto peggio del pessimo precedente come l’ha chiamato correttamente il mio amico Jared Dillian. Dimenticavo, c’è un’altra cosa. Se seguite il mercato dell’oro e vi chiedete come mai sia così debole, smettetela di arrovellarvi: secondo me tutto quello che dovete fare è seguire Mario nel suo gioco delle 3 carte (merito a Gerald Celente per il nomignolo). Se io fossi un chiunque in Italia al quale sta a cuore la situazione, controllerei in continuazione il valore dell’oro: non ho dubbio alcuno che Monti – in nome della stabilità globale e dell’acquisto di titoli sovrani italiani da parte della BCE – farà uscire dalla porta di servizio l’oro italiano, le tonnellate di oro italiano.

Questi affari fuorivia sull’oro – ai danni del popolo italiano – sono già in corso e sono completamente fuori dalle transazioni ufficiali. Come ho già detto molte volte, il motivo per il quale l’Europa non annuncia una soluzione è che non esiste una soluzione. Inoltre lorsignori sanno bene che non appena dovessero annunciare una massiccia monetizzazione, non ci sarebbero più compratori per oro ed argento e la festa sarebbe finita. Questo è anche il motivo per il quale la FED non ha annunciato il Q3 nonostante il desiderio di farlo.

Dunque la strategia consiste nel non comunicare nulla, nel vendere di nascosto oro sovrano dell’Italia e nell’attuare qualsiasi tipo di manipolazione dei mercati, ma al chiuso, dietro le porte. Mentre nella maggior parte delle nazioni le pecore rimarranno totalmente inconsapevoli fino a ben dopo che il saccheggio sarà terminato, per poi essere abbandonate al caos e da ultimo ad una vera dittatura, i capi di nazioni quali la Cina, la Russia – ed altre – sanno esattamente cosa sta accadendo e si accaparreranno con gioia l’oro italiano (e qualsiasi cosa la Grecia non abbia, senza dirlo a nessuno, di già venduto). Sono estasiato dal come i capi vengano fuori con cose del tipo: «Per creare fiducia, dobbiamo fermare la libertà di parola, dobbiamo manipolare i mercati e dobbiamo derubarvi della sovranità».

La cosa peggiore è che la gente, di fatto, ci casca! Su quale caspita mai di pianeta potrà essere che derubarvi, portarvi via la libertà, e comunicarti che tu ed i tuoi figli sarete schiavi per sempre, su quale caspita mai di pianeta, tutto ciò ispira fiducia?

Germania

Come si dice pirla in tedesco? Sono serio, lo voglio sapere, mi riferisco alle parole della Merkel in testa all’articolo. Dico, l’ha scritto per lei David Rockefeller? Adoro come i politici stiano apertamente dando via la sovranità nazionale solo per far salire di 50 punti l’indice S&P500. Mi auguro che i tedeschi, per il loro bene, stiano acquistando l’oro fuorvia di Monti (Three Card Monti’s gold nell’originale; alla lettera: l’oro del gioco delle tre carte di Monti, ndt). Dopo tutto, come ha dichiarato Jim Rickards, non vedranno un grammo di qualsiasi oro saranno così stupidi da depositare a New York. Questo è tutto quello che ho da dire dei tedeschi. Disfati dei vicini (e questo è per te, Francia) od affonda con la nave. Gute Nacht.

Quel Superman di Ben Bernanke

Banana Ben Bernanke è Superman, non lo sapevate? È lui che impedisce che i crolli economici avvengano tutti in un botto solo... ed è vero!!! Non avete sentito del discorso che ha tenuto ai militari a Dallas (che battuta infelice) sì, sì, così ha detto, cito: «Non sono un credente della teoria, da Vecchio Testamento, dei cicli economici. Penso che se possiamo aiutare la gente, dobbiamo aiutare la gente». Buon Dio, quest’uomo è fuori di testa, ed ha la responsabilità della politica monetaria mondiale e delle riserve mondiali di denaro. Che dio te la mandi buona, se non hai dell’oro.
Reazioni:

0 commenti: